Un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche

Un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche
ottobre 31 16:32 2017 Stampa questo articolo

l Consiglio Comunale di giovedì scorso ha deciso che Senigallia si deve dotare di un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.). La mozione, nata da un’iniziativa dell’associazione Luca Coscioni e dei gruppi consiliari de La Città Futura e MDP, è stata proposta dalla maggioranza ed è stata approvata all’unanimità da tutti i consiglieri presenti.

La costituzione italiana garantisce per ogni cittadino, dunque anche per le persone affette da disabilità, il diritto alla mobilità e all’accessibilità, il diritto ad una vita indipendente e all’inclusione sociale.
Tuttavia negli edifici pubblici e negli spazi urbani e servizi pubblici sono ancora presenti tutta una serie di ostacoli di natura architettonica che impediscono la libertà di movimento delle persone con disabilità motoria e sensoriale. Da qui la necessità di accelerare verso misure concrete, rese però coerenti e organiche attraverso un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche di tutti gli edifici, pubblici e privati.

Di fronte ai diversi obblighi normativi ormai esistenti, la Regione Marche risulta inadempiente in quanto non ha adottato il P.E.B.A. e non ha svolto quell’attività di controllo e monitoraggio verso comuni e province che invece le competerebbe.
Di fronte a questo stallo, la cellula di Ancona dell’associazione Luca Coscioni si è fatta promotrice di una campagna di sensibilizzazione verso gli enti locali della regione Marche per l’applicazione della normativa sui P.E.B.A.. Senigallia è tra i primi comuni nelle Marche a compiere un concreto passo avanti.

Ora la Giunta si è impegnata ad ampliare gli strumenti di pianificazione e programmazione urbanistica per individuare le varie barriere presenti nel territorio e programmare una serie di interventi per la loro eliminazione nel corso degli anni.

The following two tabs change content below.
“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.
  Argomenti dell'articolo:
  Categorie:
leggi altri articoli

L'autore dell'articolo

La Città Futura
La Città Futura

“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.

Leggi altri articoli
scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Inizia tu stesso una nuova conversazione.

Aggiungi un commento

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Anche altri dati non saranno condivisi con altri. Tutti i campi sono obbligatori.