Il testamento biologico a Senigallia, un doveroso miglioramento

Il testamento biologico a Senigallia, un doveroso miglioramento
gennaio 26 10:30 2016 Stampa questo articolo

E’ stata votata dal Consiglio Comunale un’integrazione del Regolamento istitutivo del “Registro Comunale delle Dichiarazioni Anticipate di Volontà relative ai Trattamenti Sanitari” (DAT), che da oggi permetterà di presentare la Dichiarazione Anticipata di Trattamento anche ai cittadini che per cause fisiche siano impossibilitati a sottoscrivere il documento.

Negli stessi giorni in cui, grazie al coraggio e alla determinazione del nostro concittadino Massimo “Max” Fanelli, la Conferenza dei Capigruppo alla Camera dei Deputati provvedeva a calendarizzare la legge sul fine vita, il Consiglio Comunale di Senigallia approvava una delibera proposta e sottoscritta dai componenti di maggioranza della 1° Commissione Consigliare (Nausicaa Fileri, Vilma Profili, Adriano Brucchini, Mauro Pierfederici, Ludovica Giuliani e Simeone Sardella) volta a sanare un vuoto che era presente nel Regolamento Istitutivo del Dat.
Grazie a tale integrazione, infatti, sarà riconosciuta la possibilità di rilasciare Dichiarazione Anticipata anche a tutti coloro che per cause fisiche sono impossibilitati a sottoscrivere il documento. Costoro potranno dichiarare la propria volontà all’incaricato del Comune, il quale attesterà che la dichiarazione è stata resa in sua presenza.
Auspicando che quanto prima il Parlamento legiferi in tema di fine vita e di testamento biologico, ricordiamo che, presso il Comune di Senigallia, il “Registro comunale delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari” è operativo da cinque anni e che tutti i cittadini interessati possono recarsi presso l’ufficio anagrafe e redigere gratuitamente il proprio testamento.
La delibera C.C. n. 10 del 09/02/2011: http://goo.gl/mLl8mp

The following two tabs change content below.
“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.
leggi altri articoli

L'autore dell'articolo

La Città Futura
La Città Futura

“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.

Leggi altri articoli
scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Inizia tu stesso una nuova conversazione.

Aggiungi un commento

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Anche altri dati non saranno condivisi con altri. Tutti i campi sono obbligatori.