Dalla terrazza nel cuore del centro per guardare al futuro. Presentazione della lista de La Città Futura in via Carducci.

Dalla terrazza nel cuore del centro per guardare al futuro. Presentazione della lista de La Città Futura in via Carducci.
maggio 28 11:32 2015 Stampa questo articolo

Giovedì 23 aprile alle ore 14 La Città Futura ha presentato alla stampa e ai cittadini i componenti della lista che si presenterà alle prossime elezioni comunali del 31 maggio a sostegno di Maurizio Mangialardi.

Era presente, oltre a Maurizio Mangialardi stesso, anche Simone Ceresoni, candidato al Consiglio Regionale con Altre Marche – Sinistra Unita.

Il Porto è storicamente un quartiere popolare di Senigallia, vivo e pulsante, legato al mare, alla pesca, al commercio, al centro antico. Luogo dall’identità forte, addirittura con un dialetto tutto suo ancora riconoscibile, e al tempo stesso aperto, vocato all’accoglienza e all’inclusione. Dai tempi della Fiera Franca, di cui porta il ricordo ben visibile nei nomi delle vie, ai giorni nostri, in questo quartiere hanno trovato accoglienza e possibilità di vivere e intraprendere tante persone venute da lontano, fianco a fianco ai senigalliesi.
Il quartiere Porto e i suoi abitanti sono l’esempio di come i cambiamenti e i problemi che ne derivano, non tutti risolti ovviamente, possono essere governati e gestiti in positivo.

Pensiamo in questo quartiere viva lo spirito profondo della Senigallia migliore e maggioritaria e che corrisponda a quell’idea di città per la quale noi de La Città Futura ci siamo spesi e continueremo a spenderci assieme al Sindaco Mangialardi e alle altre forze di maggioranza di centrosinistra.
Un luogo dove molti segni del progetto di città sono stati tradotti in atti e sono già realizzati o avviati alla soluzione.

La Città Futura si impegna con alcuni rappresentanti storici e con molte persone che si affacciano per la prima volta all’impegno politico attivo, che verranno presentati giovedì 23 aprile, su temi molto precisi:

Valorizzazione del centro antico, la pedonalizzazione di via Carducci e l’approvazione del piano del centro storico, con un effetto a catena, stanno cambiando decisamente in meglio volto, sostanza e qualità della vita a questa parte di città;
Rigenerazione urbana, ricostruire dove già c’è costruito senza consumare nuovo suolo, riqualificando, anche dal punto di vista abitativo socio-economico, il centro storico;
Bonifica dall’amianto, dopo la vicina area ex Scelit Italcementi un altro importante passo è stato fatto con la bonifica dell’ex Arena Italia. Si sono rese salubri e sicure e riconquistate alla fruizione pubblica zone importanti della città.
Collegamento fra centro storico il Porto Della Rovere e Lungomare, da via Carducci grazie all’apertura del sottopasso pedonale di via Mamiani, si può vedere il percorso strategico, per una città turistica come Senigallia, che ha nel rapporto fra il mare e il suo centro antico un valore unico e irripetibile.
Mitigazione del rischio idrogeologico, il quartiere Porto pur essendo stato risparmiato dall’alluvione del 3 maggio, ha subito tante alluvioni nel passato. Il fiume è lì a ricordarci che il pericolo esiste e che dopo i necessari lavori post emergenza non bisognerà abbassare la guardia e continuare a cercare le soluzioni migliori sostenibili a livello ambientale ed efficaci a livello idraulico.

Con la presenza dei tre consiglieri uscenti de La Città Futura, di alcuni rappresentanti storici dei partiti e dei movimenti di riferimento, uniti a tanti candidati che rappresentano il rinnovamento e a molte persone che si affacciano per la prima volta all’impegno politico attivo, la Città Futura intende continuare il suo impegno nel governo della città.

Gli assessori uscenti Simone Ceresoni e Francesca Paci non si ricandidano alle elezioni Comunali. Simone Ceresoni, come si sa, è candidato per il Consiglio Regionale. Francesca Paci invece rinuncia alla candidatura per motivi personali, ma prenderà parte attiva alla campagna elettorale de La Città Futura con le capacità, l’entusiasmo e le competenze che già conosciamo.

L’assessore Francesca Paci si è qualificata in questi anni per l’oculata gestione del bilancio e del patrimonio nonostante la priorità dichiarata di mantenere le risorse necessarie per i Servizi Sociali che, si può dire, sono stati perfino incrementati, nonostante i trasferimenti dalla Stato centrale si siano complessivamente ridotti, dal 2010 ad oggi: da 9,5 milioni a zero.

L’Assessore Ceresoni, ha condotto l’Urbanistica seguendo, in tempi difficili, le linee tracciate per il governo del territorio, a consumo 0, sviluppando in particolare il recupero del già edificato, conseguendo importanti interventi di riqualificazione urbana: Le politiche abitative sono state al centro della sua amministrazione anche attraverso la sperimentazione di modalità innovative come l’autocostruzione.

La lista de La Città Futura è composta da 16 uomini e 8 donne. Comprende 5 capilista rappresentati dai tre consiglieri uscenti, Carlo Girolametti, Enrico Pergolesi e Massimiliano Giacchella, la coordinatrice de La Città Futura, Nausicaa Fileri e Luciano Montesi, in quanto rappresentante delle associazioni.

Con loro continueremo a sostenere la nostra attività economica principale: il turismo. Cercheremo di incrementare l’occupazione senza dimenticare che il problema non si può risolvere solo a livello locale. Continueremo a impegnarci per una maggiore trasparenza attraverso “Open Municipio”, uno strumento che consente a tutti i cittadini di verificare come si comportano i consiglieri e gli amministratori;

continueremo a batterci per l’ambiente, come abbiamo fatto sostenendo Il referendum per l’acqua pubblica; il Movimento NO-Rigassificatore a Falconara e con la battaglia in consiglio comunale, per impedire le trivellazioni in Adriatico di fronte alle nostre spiagge;

continueremo a batterci per i diritti civili: con il Registro per il Testamento Biologico, del Registro per le Unioni Civili, della trascrizione dei matrimoni gay celebrati all’estero e stando vicino al nostro concittadino Max Fanelli, affinché in Parlamento si discuta finalmente una legge sul “fine vita”;

siamo consapevoli della necessità di una maggiore risolutezza nella difesa del nostro ospedale. La Città Futura si impegnerà con i cittadini a mettere in atto ogni iniziativa utile a mantenere il livello dell’ospedale di Senigallia e più in generale dell’assistenza sanitaria del nostro territorio.

The following two tabs change content below.
“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.
  Argomenti dell'articolo:
  Categorie:
leggi altri articoli

L'autore dell'articolo

La Città Futura
La Città Futura

“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.

Leggi altri articoli
scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Inizia tu stesso una nuova conversazione.

Aggiungi un commento

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Anche altri dati non saranno condivisi con altri. Tutti i campi sono obbligatori.