Al via a Senigallia Città Futura in Festa 2014: il programma di giovedì 25

Al via a Senigallia Città Futura in Festa 2014: il programma di giovedì 25
settembre 24 10:07 2014 Stampa questo articolo

Il primo giorno di Città Futura in Festa, giovedì 25 settembre alle 17:30, alla vecchia Pescheria del Foro Annonario, inizierà, come è ormai tradizione, con l’inaugurazione della mostra fotografica curata da Roberto Polverari e introdotta quest’anno da Nausicaa Fileri.Già dalla mostra emerge una delle cifre di questa edizione della festa: capire e conoscere la nostra città e capire e conoscere il mondo. Per quanto riguarda la nostra città il tema si è imposto da sé: “3 maggio 2014”.

Certo, è una data che non dimenticheremo più quella dell’alluvione, ma che, attraverso i loro scatti, tre fotografi, Roberto Polverari, Emiliano Pagani e Mirko Silvestrini, con le loro differenti sensibilità, ci faranno rivivere da diversi e a volte inediti punti di vista. Le foto di Maurizio Pasquini, in mostra col titolo “Iran, Donne in nero?” invece, attraverso uno sguardo del tutto particolare, provano a mettere in crisi un luogo comune, infatti “Anche in Iran, paese considerato tra i più integralisti del medio oriente, le tradizioni mutano ed evolvono, specialmente nelle grandi città e soprattutto fra i giovani. Il tradizionale velo nero, che deve nascondere il corpo femminile, prende colore e si trasforma in accessorio d’abbigliamento a volte esibito con una certa sensualità”. (M.P.).

Su Islam e medio oriente, temi quanto mai attuali, ci sarà occasione di approfondire alle 18 nell’incontro-dibattito dal titolo “Lo Stato Islamico all’ombra del Califfato” grazie a Enrico Bartolomei (Dottore di ricerca in Storia dell’area euro-mediterranea presso l’Università di Macerata) che intervisterà il Prof. Maurizio Scaini (Docente di Geopolitica al corso di Laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia). Introdurrà l’incontro Alessia Girolimetti.

Dopo l’apertura, dalle ore 20, degli stand gastronomici, curati come al solito dai volontari de “La Città Futura” e, soprattutto, dallo chef Daniele Tantucci, la festa continuerà alle 21:45 alla mediateca Comunale per la proiezione del film “La quinta stagione”. Scritto e diretto da Peter Brosens e Jessica Woodworth, premiato alla 69ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia con il Green Drop Award 2012 è un apologo catastrofista e dichiaratamente fantascientifico che Ermanno Olmi ha definito come “un’opera cinematografica straordinaria”.

Per saperne di più sul film “La quinta stagione” potete visitare il nostro blog all’indirizzo: http://www.lacittafutura.info/2014/la-quinta-stagione/

The following two tabs change content below.
“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.
  Argomenti dell'articolo:
  Categorie:
leggi altri articoli

L'autore dell'articolo

La Città Futura
La Città Futura

“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.

Leggi altri articoli
scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Inizia tu stesso una nuova conversazione.

Aggiungi un commento

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Anche altri dati non saranno condivisi con altri. Tutti i campi sono obbligatori.