Il tempo stringe

aprile 16 11:36 2011 Stampa questo articolo

Venerdì 27 aprile al Ministero si terrà la conferenza conclusiva  per il rigassificatore di Falconara

di Roberto Cenci

(L’Ondaverde Onlus Falconara)

 

Lungo la costa marchigiana incombono  due progetti di rigassificatori in mare: uno al largo di Porto Recanati, uno al largo di Falconara.
Il Ministero dell’Ambiente ha dato parere favorevole sia a quello di API Nova Energia (davanti Ancona-Falconara) sia a quello di Porto Recanati (Gaz de France).
La Regione Marche nel 2008 ha espresso parere negativo per quello Gaz de France, ma parere tecnico favorevole per quello API di Falconara, anche se poi Spacca, nell’ultima campagna elettorale, si è dichiarato contrario all’impianto che API vuole realizzare davanti Ancona e Falconara, e anche grazie a questa presa di posizione che il Presidente ha ottenuto molti consensi,
Ora, il 27 aprile, il Ministero dello Sviluppo Economico ha chiamato ad esprimersi la Regione Marche convocando al riguardo una conferenza Stato Regione. Si spera che, prima di quella data, il Consiglio Regionale discuta ed approvi le numerose mozioni presentate da diversi consiglieri di maggioranza e opposizione…vedremo.
Ma, se la Regione dice  NO, la partita può   dirsi chiusa? No, perché, in assenza di un Piano Nazionale per i rigassificatori, il Governo potrebbe decidere di scavalcarla andando avanti lo stesso. Inoltre che la Regione Marche dica NO è tutto da dimostrare: nel corso di questi ultimi mesi ci sono stati diversi distinguo pro API da parte di singoli Consiglieri Regionali, ma anche molti silenzi dentro il PD, tutto questo prescindendo dal merito e dai contenuti anche in merito alla sicurezza e al danno economico..
L’associazione “L’Ondaverde Onlus Falconara”, assieme a Legambiente Marche. ha presentato a dicembre ricorso al TAR del Lazio e a marzo altrettanto ha fatto il Comitato “Rigassificatore no grazie” di Loreto/Porto Recanati per l’altro progetto. Numerosi consigli comunali, nel frattempo, hanno deliberato la contrarietà a questi due progetti: Senigallia, Montemarciano, Chiaravalle, Jesi, Camerata Picena. Pertanto anche la Provincia di Ancona viene in queste settimane sollecitata ad esprimere un voto favorevole o contrario (contrarietà al momento dichiarata e formalizzata con osservazioni inviate ai Ministeri…ma non ufficializzata con un voto del Consiglio Provinciale). Per quanto riguarda il progetto API Nova Energia, nell’apposita commissione della Provincia,  sono state ascoltate prima le associazioni ed i cittadini che si oppongono e poi, su richiesta del PDL, anche la proprietà. Il voto deL Consiglio Provinciale, non vincolante, perché non richiesto dall’iter Ministeriale, è comunque politicamente ineludibile, se si considera che a sud del Conero altri Comuni si sono mossi con delibere di contrarietà a questo tipo di impianti. L’unico Comune al momento favorevole all’impianto è Falconara, amministrazione centrodestra PDL+UDC guidata dal Sindaco Goffredo Brandoni.

The following two tabs change content below.
“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.
leggi altri articoli

L'autore dell'articolo

La Città Futura
La Città Futura

“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.

Leggi altri articoli
scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Inizia tu stesso una nuova conversazione.

Aggiungi un commento

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Anche altri dati non saranno condivisi con altri. Tutti i campi sono obbligatori.