Città Futura in Festa 2011: La crisi economica le cause e le vittime

ottobre 28 21:50 2011 Stampa questo articolo

Città Futura in Festa 2011, 8 ottobre: La crisi economica, le cause e le vittime. Scenari per un’economia alternativa.

Registrazione integrale degli interventi di : Gianluca Goffi (ricercatore economico), Giampaolo Pullini (Fiom Fincantieri Ancona), Marco Manzotti(segretario provinciale CGIL Ancona), Marzio Sorrentino (dirgente CNA)  Mauro Gallegati  (docente di macroeconomia all’Università Politecnica delle Marche di Ancona. Gallegati, allievo di Hyman Minsky, collabora da più di 20 anni col premio Nobel americano Joseph Stiglitz). Coordina Roberto Primavera.

Per scaricare l’audio cliccare sulla foto

Mauro Gallegati, Gianpaolo Pullini, Marco Manzotti, Marzio Sorrentino, Gianluca Goffi

The following two tabs change content below.
“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.
leggi altri articoli

L'autore dell'articolo

La Città Futura
La Città Futura

“La Città Futura” è una libera associazione culturale e politica, interessata a sviluppare e promuovere il confronto e il dibattito su temi che appartengono al patrimonio culturale della sinistra italiana ed europea quali giustizia e promozione sociale, contrasto alle diseguaglianze, accoglienza ed integrazione, salvaguardia dell’ambiente e tutela del paesaggio, ecologia e sviluppo sostenibile, diritti civili e laicità dello stato, democrazia, trasparenza e partecipazione.

Leggi altri articoli
scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Inizia tu stesso una nuova conversazione.

Aggiungi un commento

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Anche altri dati non saranno condivisi con altri. Tutti i campi sono obbligatori.